Olanzapina Bugiardino

Il farmaco Olanzapina è un farmaco di classe A, Il principio attivo del Olanzapina è Olanzapina   il prezzo rilevato per la vendita di questo farmaco è di circa 45€ a confezione.

Scheda Tecnica Olanzapina

Adulti
Olanzapina è indicata per il trattamento della schizofrenia.
Nei pazienti che hanno dimostrato risposta positiva al trattamento iniziale, il proseguimento della
terapia con olanzapina consente di mantenere il miglioramento clinico.
Olanzapina è indicata per il trattamento dell’episodio di mania da moderato a grave.
Nei pazienti in cui l’episodio maniacale ha risposto al trattamento con olanzapina, l’olanzapina è
indicata per la prevenzione dei nuovi episodi di malattia in pazienti con disturbo bipolare

Controindicazioni Olanzapina

Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti. Pazienti a rischio noto di
glaucoma ad angolo chiuso.


Confezioni
Olanzapina 28 compresse 10 mg
Farmaci Equivalenti
Olanzapina 10mg 28 Unita' Uso Orale
Olanzapina 2,5mg 28 Unita' Uso Orale
Olanzapina 5mg 28 Unita' Uso Orale
Ditta Produttrice
Actavis Italy Spa
Angenerico Spa
Doc Generici Srl
Dr.reddy's Srl
Eg Spa
Eli Lilly Italia Spa
Mylan Spa
Pensa Pharma Spa
Sandoz Spa
Sun Pharmaceuticals Italia Srl
Teva Italia Srl
Zentiva Italia Srl

Olanzapina Somministrazione

Compressa orodispersibile


Dosaggi Olanzapina

Schizofrenia: Il dosaggio iniziale raccomandato di olanzapina è 10 mg/die.
Episodio di mania: Il dosaggio iniziale è 15 mg da somministrare in un’unica dose giornaliera in
monoterapia o 10 mg/die in terapia combinata (vedere paragrafo 5.1).
Prevenzione di nuovi episodi di malattia nel disturbo bipolare: il dosaggio iniziale raccomandato è
10 mg/die. Nei pazienti che stanno ricevendo olanzapina per il trattamento dell’episodio
maniacale, continuare la terapia allo stesso dosaggio per la prevenzione di nuovi episodi di
malattia. Se si verifica un nuovo episodio depressivo, maniacale, o misto, il trattamento con
olanzapina deve essere continuato (ottimizzando la dose in base alle necessità), con una terapia
supplementare per trattare i disturbi dell’umore, come clinicamente indicato.
Durante il trattamento della schizofrenia, dell’episodio di mania e della prevenzione di nuovi
episodi di malattia nel disturbo bipolare, in base alla condizione clinica del paziente il dosaggio
giornaliero può successivamente essere aggiustato entro un intervallo di 5-20 mg. L’incremento a
una dose superiore al dosaggio inizialmente raccomandato è consigliato solo dopo un adeguato
periodo di osservazione clinica e deve generalmente attuarsi ad intervalli di tempo non inferiori
alle 24 ore. Olanzapina può essere somministrata indipendentemente dall’assunzione dei pastipoiché l’assorbimento non è influenzato dal cibo. Quando si interrompe la somministrazione di
olanzapina si deve prendere in considerazione una riduzione graduale della dose.
OLANZAPINA ABC compressa orodispersibile deve essere posta in bocca, dove si disperderà
rapidamente nella saliva così da poter essere deglutita facilmente. La rimozione dalla bocca della
compressa orodispersibile integra è difficile. Poiché la compressa orodispersibile è friabile, essa
deve essere assunta immediatamente dopo l’apertura del blister. In alternativa, essa può essere
dispersa in un bicchiere pieno d’acqua o di altra bevanda adatta (succo d’arancia, succo di mela,
latte o caffè) immediatamente prima della sua assunzione.
Olanzapina compressa orodispersibile è bioequivalente ad olanzapina in compresse, con una
velocità e grado di assorbimento simili. Essa presenta lo stesso dosaggio e frequenza di
somministrazione di olanzapina in compresse.
Olanzapina compressa orodispersibile può essere assunta in alternativa ad olanzapina in compresse


Effetti Olanzapina

Adulti
Nel corso degli studi clinici le reazioni avverse, associate con l’uso di olanzapina, più
frequentemente riportate (osservate in misura ≥ 1°% dei pazienti) sono state sonnolenza,
aumento di peso, eosinofilia, aumentati livelli di prolattina, colesterolo, glucosio e trigliceridi
, glicosuria, aumento dell’appetito, capogiro, acatisia, parkinsonismo
, discinesia, ipotensione ortostatica, effetti anticolinergici, aumenti transitori
ed asintomatici delle aminotransferasi epatiche, eruzione cutanea,
astenia, affaticamento ed edema.


Olanzapina in Gravidanza

Non esistono studi adeguati e ben controllati su donne in stato di gravidanza. Le pazienti devono
essere avvertite sulla necessità di informare il proprio medico in caso di gravidanza in atto o
programmata in corso di trattamento con olanzapina. Tuttavia, poiché l’esperienza nell’uomo è
limitata, olanzapina deve essere usata in gravidanza solo se il potenziale beneficio giustifica un
potenziale rischio per il feto.
I neonati esposti agli antipsicotici (inclusa olanzapina) durante il terzo trimestre di gravidanza
sono a rischio di reazioni avverse che includono sintomi extrapiramidali e/o da astinenza che
potrebbero variare in gravità e durante in seguito al parto. Si sono verificate segnalazioni di
irrequietezza, ipertonia, ipotonia, tremore, sonnolenza, difficoltà respiratoria, o disturbi
dell’alimentazione. Di conseguenza, i neonati devono essere monitorati attentamente.