Initiss Bugiardino

Il farmaco Initiss è un farmaco di classe A, Il principio attivo del Initiss è Cilazapril   il prezzo rilevato per la vendita di questo farmaco è di circa 11,06€ a confezione.

Scheda Tecnica Initiss

INITISS è indicato per il trattamento dell’ipertensione.

INITISS è indicato per il trattamento dell’insufficienza cardiaca cronica.

Controindicazioni Initiss

- Ipersensibilità al cilazapril, ad altri ACE inibitori, all'idroclorotiazide, ad altri diuretici tiazidici, alle
sulfonamidi o a uno qualsiasi degli eccipienti di INITISS PLUS
- Anamnesi di angioedema associato a terapia precedente con ACE inibitori.
- Angioedema ereditario o idiopatico.
- Compromissione della funzionalità renale (clearance della creatinina < 30 ml/min/1,73 m2) o anuria.


Confezioni
Initiss 14 compresse riv 5 mg
Farmaci Equivalenti
Cilazapril 5mg 14 Unita' Uso Orale
Ditta Produttrice
S.f.group Srl

Initiss Somministrazione

Compresse rivestite con film con segno di frattura crociato da 5 mg.


Dosaggi Initiss

La dose iniziale è 1 mg/giorno. La pressione arteriosa deve essere misurata e il dosaggio deve essere corretto caso per caso secondo il valore ottenuto. L’intervallo di dose abituale di INITISS è da 2,5 a 5,0 mg una volta al giorno.

I pazienti con sistema renina–angiotensina–aldosterone fortemente attivato (in particolare deplezione di sale e/o di volume, scompenso cardiaco o ipertensione grave) possono incorrere in un calo eccessivo di pressione arteriosa in seguito alla dose iniziale. In questi pazienti è raccomandata una dose iniziale inferiore pari a 0,5 mg una volta al giorno e l’inizio del trattamento deve avere luogo sotto sorveglianza medica.


Effetti Initiss

Sindrome lupus simile (i sintomi possono comprendere vasculite, mialgia, artralgia/artrite, anticorpi antinucleo positivi, aumento della velocità di eritrosedimentazione, eosinofilia e leucocitosi).
Cefalea, tosse, capogiri.


Initiss in Gravidanza

La terapia con ACE inibitori non deve essere iniziata durante la gravidanza.

Per le pazienti che stanno pianificando una gravidanza si deve ricorrere a trattamenti antipertensivi alternativi, con comprovato profilo di sicurezza per l’uso in gravidanza, a meno che non sia considerato essenziale il proseguimento della terapia con un ACE inibitore. Quando viene diagnosticata una gravidanza, il trattamento con ACE inibitori deve essere interrotto immediatamente e, se appropriato, deve essere iniziata una terapia alternativa