Artane Bugiardino

Il farmaco Artane è un farmaco di classe A, Il principio attivo del Artane è Triesifenidile   il prezzo rilevato per la vendita di questo farmaco è di circa 2,53€ a confezione.

Scheda Tecnica Artane

L'Artane è indicato per il trattamento del parkinsonismo e del morbo di Parkinson
postencefalitico. Esso è efficace in un'alta percentuale di pazienti e riduce sia il tremore
che la rigidità.
L'Artane diminuisce anche la scialorrea che si accompagna al morbo di Parkinson

Controindicazioni Artane

Ipersensibilità individuale accertata.


Confezioni
Artane 50 compresse 2 mg
Farmaci Equivalenti
Triesifenidile 2mg 50 Unita' Uso Orale
Ditta Produttrice
Teofarma Srl

Artane Somministrazione

Compresse. Uso orale.


Dosaggi Artane

L'Artane deve essere somministrato per via orale iniziando con una dose di 2 mg, 2 o 3
volte al giorno, in corrispondenza dei pasti. Dosi di 6-10 mg al giorno sono abitualmente
sufficienti a ottenere buoni risultati terapeutici.
Nel morbo di Parkinson sono talvolta necessarie dosi più alte da 12 a 15 mg al giorno.
Dosi superiori ai 20 mg sono in genere mal tollerate e sono utili solo in rari casi.
Se l'Artane è usato in associazione con altri farmaci antiparkinsoniani sono sufficienti
piccole dosi.


Effetti Artane

Gli effetti collaterali più frequenti sono secchezza delle fauci, midriasi, cicloplegia,
stitichezza, tachicardia, ritenzione urinaria e disturbi psichici.
Possono insorgere anche nausea, vomito e cefalea. Se i disturbi sono di lieve entità la dose
può essere ridotta fino a che si è sviluppata tolleranza. La comparsa di nausea, vomito e
disturbi psichici obbliga l'interruzione della terapia.
La somministrazione di Artane può scatenare un attacco di glaucoma in pazienti
predisposti alla chiusura dell'angolo. E' consigliabile che i pazienti sotto trattamento con
triesifenidile cloridrato siano sottoposti a periodici controlli gonioscopici e della pressione
oculare


Artane in Gravidanza

Se ne sconsiglia l'uso in tali condizioni. Il farmaco va somministrato solo nei casi di
effettiva necessità e sotto il diretto controllo del medico.