Isoram Bugiardino

Il farmaco Isoram è un farmaco di classe C, Il principio attivo del Isoram è Aminoacidi/Levoarginina   il prezzo rilevato per la vendita di questo farmaco è di circa 9,49€ a confezione.

Scheda Tecnica Isoram

L'uso di ISORAM è indicato nei seguenti casi:
Encefalopatia epatica.
Come integrazione di soluzioni aminoacidiche convenzionali in stati post-traumatici
chirurgici e non (Traumi meccanici - Traumi chirurgici - Decorso post-operatorio - Stati
settici - Condizioni di stress post-traumatico in pazienti cirrotici).

Controindicazioni Isoram

ISORAM è controindicato in caso di ipersensibilità verso il prodotto od i suoi componenti.


Confezioni
Isoram 1 flacone 500 ml 4%
Farmaci Equivalenti
Ditta Produttrice
Bieffe Medital Spa

Isoram Somministrazione

ISORAM soluzione iniettabile per infusione lenta.

ISORAM
4%Soluzione iniettabile per infusione

COMPOSIZIONE
1000 ml di soluzione contengono:
Principi attivi:
L-Arginina 3,20 g
L-Isoleucina 6,03 g
L-Leucina 15,00 g
L-Valina 18,21 g
Eccipienti
Acqua per preparazioni iniettabili q.b. a 1000 ml
Totale Aminoacidi 42,44 g/l
Azoto totale 5,45 g/l
Osmolarità totale teorica 353 mOsm/l
Acetati (come HCO3-) 19 mEq/l
pH (corretto con Ac.Acetico glaciale) 5,5 - 7,0


Dosaggi Isoram

ISORAM dosaggi:
Una somministrazione al giorno, salvo diverso parere medico.
Trattandosi di un prodotto da impiegarsi nel contesto di un programma di rianimazione
metabolica o di nutrizione, assai raramente andrebbe usato senza un supporto calorico ed i
dosaggi indicati vanno considerati indicativi, potendo variare, anche di molto, a seconda di
quante calorie vengono somministrate e della fonte calorica. In genere i dosaggi indicati
presuppongono un concomitante apporto calorico di almeno 20-25 Cal/Kg/die.
Encefalopatia epatica
1-2 flaconi da 500 ml per infusione endovenosa, corrispondenti a 500 - 1000 ml di
soluzione.
Altre indicazioni
La soluzione andrebbe impiegata, salvo condizioni cliniche particolari, associata ad altre
soluzioni aminoacidiche; in tal caso il dosaggio consigliato è di 1-3 flaconi o sacche da 250
ml, corrispondenti a 250 - 750 ml di soluzione.
L’infusione dovrebbe essere preferibilmente eseguita in vena centrale. E’ possibile
comunque anche la somministrazione periferica.
E’ consigliabile una somministrazione al giorno, salvo diverso parere medico; tuttavia il
modo più razionale di impiego del prodotto è l’infusione continua del prodotto 24 ore su 24.
Se impiegato per somministrazione discontinua, il singolo flacone da 500 ml andrebbe infuso in un tempo non inferiore alle 4 ore (velocità di infusione pari a 30 gocce/minuto).
La somministrazione dovrà essere protratta fino a quando esisterà la necessità di un supporto nutrizionale o metabolico del paziente.


Effetti Isoram

L’infusione endovenosa troppo rapida di ISORAM può provocare febbre, brividi, nausea e vomito. Nella sede di iniezione periferica possono presentarsi reazioni tromboflebitiche; occorre in tal caso cambiare la sede di iniezione.
Altri effetti indesiderati comprendono: orticaria, vasodilatazione, dolori addominali,
convulsioni; in tali evenienze occorre interrompere il trattamento ed adottare opportune contromisure.
Il paziente è invitato a segnalare al medico di fiducia o al farmacista qualsiasi effetto indesiderato apparso che non sia descritto nel presente foglietto illustrativo.


Isoram in Gravidanza

Il rischio di effetti dannosi a carico del feto e/o lattante a seguito di somministrazione di ISORAM non è escluso, pertanto l’uso del prodotto in gravidanza e nell’allattamento è da riservare, a giudizio del medico, a casi di assoluta necessità.
IL PRODOTTO DEVE ESSERE SOMMINISTRATO SOTTO DIRETTO CONTROLLO MEDICO.