Esopral Bugiardino

Il farmaco Esopral è un farmaco di classe H, Il principio attivo del Esopral è Esomeprazolo   il prezzo rilevato per la vendita di questo farmaco è di circa 8,58€ a confezione.

Scheda Tecnica Esopral

Esopral compresse è indicato per:
Malattia da reflusso gastroesofageo (MRGE)
- trattamento dell’esofagite da reflusso erosiva
- mantenimento a lungo termine per la prevenzione delle recidive nei
pazienti in cui si è ottenuta la cicatrizzazione dell’esofagite
- trattamento sintomatico della malattia da reflusso gastroesofageo
(MRGE)
In associazione ad antibatterici in un appropriato regime
terapeutico per l’eradicazione dell’Helicobacter pylori e
- guarigione dell’ulcera duodenale associata a Helicobacter pylori e
- prevenzione delle recidive delle ulcere peptiche nei pazienti con ulcere
associate a Helicobacter pylori.

Controindicazioni Esopral

Ipersensibilità nota verso l’esomeprazolo, verso i sostituti benzimidazolici
o verso qualunque altro componente della formulazione.
L’esomeprazolo non deve essere usato in concomitanza con nelfinavir.


Confezioni
Esopral 1 flaconcino EV 40 mg
Farmaci Equivalenti
Esomeprazolo 20mg 14 Unita' Uso Orale
Esomeprazolo 40mg 1 Unita' Uso Parenterale
Esomeprazolo 40mg 14 Unita' Uso Orale
Ditta Produttrice
Bracco Spa Div.farmaceutica

Esopral Somministrazione

Compressa gastroresistente.
20 mg: compressa rosa chiaro, allungata, biconvessa, rivestita con film. La
compressa riporta da un lato la scritta 20 mg e dall’altro la scritta A/EH.
40 mg: compressa rosa, allungata, biconvessa, rivestita con film. La
compressa riporta da un lato la scritta 40 mg e dall’altro la scritta A/EI.


Dosaggi Esopral

Adulti e adolescenti dai 12 anni di età
Malattia da reflusso gastroesofageo (MRGE)
- trattamento dell’esofagite da reflusso erosiva
40 mg una volta al giorno per 4 settimane.
In caso di esofagite non cicatrizzata o di persistenza dei sintomi si
raccomanda di prolungare il trattamento per altre 4 settimane.
- trattamento di mantenimento a lungo termine per la prevenzione delle
recidive nei pazienti in cui si è ottenuta la cicatrizzazione dell’esofagite
20 mg una volta al giorno.
- trattamento sintomatico della malattia da reflusso gastroesofageo
(MRGE)
20 mg una volta al giorno nei pazienti che non sono affetti da
esofagite. Se il controllo sintomatologico non dovesse essere raggiunto
dopo 4 settimane di terapia, il paziente deve eseguire ulteriori indagini
cliniche. Una volta risolta la sintomatologia, il successivo controllo dei
sintomi può essere ottenuto assumendo 20 mg una volta al giorno.
Negli adulti può essere adottato un regime di assunzione di 20 mg una
volta al giorno al bisogno, quando necessario. Nei pazienti trattati con FANS a rischio di sviluppo di ulcere gastriche e duodenali, non è
raccomandato il successivo controllo dei sintomi adottando un regime
di assunzione al bisogno.
Adulti
In associazione ad antibatterici in un appropriato regime
terapeutico per l’eradicazione dell’Helicobacter pylori e
- guarigione dell’ulcera duodenale associata a Helicobacter pylori e
- prevenzione delle recidive delle ulcere peptiche nei pazienti con ulcere
associate a Helicobacter pylor i .
20 mg di Esopral con 1 g di amoxicillina e 500 mg di claritromicina, 2
volte al giorno per 7 giorni.


Effetti Esopral

Cefalea
Dolore addominale, costipazione, diarrea, flatulenza, nausea/vomito.
Stomatite, candidosi gastrointestinale.


Esopral in Gravidanza

Per Esopral i dati clinici sull’esposizione in gravidanza sono insufficienti.
Con omeprazolo, miscela racemica, non sono state osservate
malformazioni o effetti fetotossici negli studi epidemiologici condotti su un
vasto numero di donne in gravidanza. Studi condotti negli animali con
esomeprazolo non indicano effetti dannosi diretti o indiretti a carico dello
sviluppo embriofetale. Studi condotti negli animali con la miscela racemica
non indicano effetti dannosi diretti o indiretti su gravidanza, parto o
sviluppo postnatale. La prescrizione del farmaco a donne in gravidanza
deve avvenire con cautela.
Non è noto se l’esomeprazolo sia escreto nel latte materno. Non sono stati
condotti studi nelle donne che allattano, pertanto Esopral non deve essere
usato durante l’allattamento