Vancotex Bugiardino

Il farmaco Vancotex è un farmaco di classe H, Il principio attivo del Vancotex è Vancomicina  il prezzo rilevato per la vendita di questo farmaco è di circa 20,43€ a confezione.

Vancomicina polvere per soluzione per infusione endovenosa è indicata nella terapia delle infezioni stafilococciche gravi sostenute da
ceppi meticillino-resistenti. E’ particolarmente indicata in quei pazienti che, o non possono essere trattati con penicilline o cefalosporine,
o non hanno risposto a questo trattamento; oppure, in quei casi in cui i microrganismi in gioco sono sensibili alla vancomicina e
resistenti agli altri antibiotici.
Vancomicina polvere per soluzione per infusione endovenosa è stata impiegata con successo da sola nel trattamento dell’endocardite
stafilococcica. La sua efficacia è stata dimostrata in altre infezioni stafilococciche tra cui l’osteomielite, la polmonite, la setticemia e le
infezioni dei tessuti molli..


Vancotex Controindicazioni

Ipersensibilità al principio attivo.
Generalemente controindicato in gravidanza e allatamento



Confezioni
Vancotex 1 fiala OS EV 1 g
Vancotex 1 fiala OS EV 500 mg

Farmaci Equivalenti
Vancomicina 1.000mg 1 Unita' Uso Parenterale O Orale
Vancomicina 500mg 1 Unita' Uso Parenterale O Orale

Ditta Produttrice
Pharmatex Italia Srl

Vancotex Somministrazione

Polvere per soluzione per infusione endovenosa e per soluzione orale

Vancotex Dosaggi

la dose endovenosa giornaliera consigliata è di 2 g, da suddividere in 500 mg ogni 6 ore oppure 1 g ogni 12 ore. Ogni
somministrazione dovrebbe essere eseguita ad una velocità di infusione minore di 10 mg/min. o in almeno 60 minuti, preferendo tra i
due il tempo di somministrazione di più lunga durata.
Altri fattori, quali l’età o l’obesità, possono portare ad una modifica della dose endovenosa impiegata giornalmente

Vancotex Effetti

La somministrazione di vancomicina può dare luogo alla comparsa dei seguenti effetti indesiderati: nausea, brividi, febbre, orticaria,
eruzioni cutanee maculari, reazioni anafilattoidi.
Dal punto di vista ematologico possono verificarsi eosinofilia e neutropenia. Quest’ultima compare più spesso con esordio una
settimana o più dopo l’inizio del trattamento con vancomicina, o dopo una somministrazione totale del farmaco con dosaggio
complessivo superiore a 25 g; la neutropenia è prontamente reversibile con la sospensione del trattamento. Trombocitopenia è stata
osservata raramente.
Reazioni di ipersensibilità possono verificarsi nel 5-10%, dei pazienti trattati.
Possono verificarsi casi di ototossicità e nefrotossicità (v. paragrafo “Avvertenze speciali e opportune precauzioni di impiego”).
Ototossicità
E’ stato riferito (alcune dozzine di pazienti) perdita dell’udito a seguito di terapia con vancomicina. La maggior parte di questi pazienti
aveva avuto una disfunzione renale, o una precedente ipoacusia, o aveva ricevuto un trattamento concomitante con un farmaco
ototossico. Sono stati riferiti raramente casi di vertigini e tinnito.

Vancotex in Gravidanza

Nelle donne in stato di gravidanza, nell’allattamento e nella primissima infanzia la sicurezza della vancomicina non è dimostrata;
pertanto, il farmaco va somministrato solo nei casi di assoluta necessità quando, a giudizio del medico, i potenziali benefici superano i
rischi possibili..


cosa è Flixoderm

Flixoderm Farmaco

Fluticasone propionato è indicato per il trattamento negli adulti e nei bambini di un anno di età ed oltre, delle manif...