Lumigan Bugiardino

Il farmaco Lumigan è un farmaco di classe A, Il principio attivo del Lumigan è Bimatoprost  il prezzo rilevato per la vendita di questo farmaco è di circa 19,63€ a confezione.

Riduzione della pressione intraoculare elevata nel glaucoma cronico ad angolo aperto e
nell’ipertensione oculare negli adulti (come monoterapia o come terapia aggiuntiva ai beta-bloccanti).


Lumigan Controindicazioni

In caso di sovradosaggio, il trattamento deve essere di tipo sintomatico e di supporto. Nel caso
LUMIGAN venga ingerito accidentalmente, potrebbe essere utile sapere che: in studi effettuati su ratti
e topi della durata di due settimane si è riscontrato che la somministrazione orale di dosi fino a
100 mg/kg/al giorno non ha determinato alcuna tossicità. Tale dose espressa in mg/m
2
è almeno
210 volte superiore alla dose contenuta in un flacone di LUMIGAN 0,1 mg/ml collirio, soluzione
accidentalmente somministrata a un bambino di 10 kg.



Confezioni
Lumigan collirio 3 ml 0,1 mg/ml
Lumigan collirio 3 ml 0,3 mg/ml
Lumigan collirio 30 flaconcini monodose 0,4 ml 0,3 mg/ml

Farmaci Equivalenti
Bimatoprost 0,1mg/ml 3ml Soluzione Uso Oftalmico
Bimatoprost 0,3mg/ml 0,4ml 30unita' Soluzione Uso Oftalmico
Bimatoprost 0,3mg/ml 3ml Soluzione Uso Oftalmico

Ditta Produttrice
Allergan Spa

Lumigan Somministrazione

La dose consigliata è di una goccia nell’occhio(i) affetto(i), una volta al giorno, da somministrare alla
sera. La dose non deve superare una applicazione quotidiana, in quanto somministrazioni più
frequenti possono ridurre l’effetto ipotensivo sulla pressione oculare. Nel caso in cui si stiano utilizzando più farmaci oftalmici per uso topico, ciascun farmaco deve essere
somministrato a distanza di almeno 5 minuti l’uno dall’altro.

Lumigan Dosaggi

In uno studio clinico di fase III di 12 mesi, il 38% circa dei pazienti trattati con LUMIGAN 0,1 mg/ml
collirio, soluzione è stato interessato da reazioni avverse. La reazione avversa segnalata con maggiore
frequenza è stata l'iperemia congiuntivale (prevalentemente di grado da lievissimo a lieve e ritenuta
essere di natura non infiammatoria), occorsa nel 29% dei pazienti. All'incirca il 4% dei pazienti ha
interrotto il trattamento a causa di un evento avverso nello studio di 12 mesi.

Lumigan Effetti

Prima di iniziare il trattamento, i pazienti devono essere informati circa la possibilità di allungamento
delle ciglia, imbrunimento delle palpebre e aumento della pigmentazione iridea, poiché tali reazioni
sono state rilevate durante il trattamento con LUMIGAN. Taluni di questi cambiamenti potrebbero
essere permanenti e potrebbero causare differenze di aspetto tra i due occhi quando è solo un occhio
ad essere sottoposto a trattamento. È probabile che l’aumento della pigmentazione iridea sia
permanente. Il cambiamento della pigmentazione è dovuto ad un aumento del contenuto di melanina
nei melanociti piuttosto che ad
un aumento del numero di melanociti. Gli effetti a lungo termine
dell’aumento della pigmentazione iridea non sono noti. I cambiamenti di colore dell’iride osservati in
seguito a somministrazione oftalmica di bimatoprost possono non essere visibili per diversi mesi o
anni. Di solito la pigmentazione marrone attorno alla pupilla si espande in modo concentrico verso la
periferia dell’iride e tutta o parti dell’iride acquistano una colorazione tendente al marrone. Sembra
che il trattamento non abbia alcun effetto né sui nevi né sulle areole dell’iride. A 12 mesi, l’incidenza
di iperpigmentazione iridea con bimatoprost 0,1 mg/ml collirio, soluzione era dello 0,5%. A 12 mesi,
l'incidenza con bimatoprost 0,3 mg/ml collirio, soluzione era dell’1,5% e non aumentava nei 3 anni successivi di trattamento. In alcuni pazienti è stata segnalata la natura
reversibile della pigmentazione del tessuto periorbitale.
L’edema maculare cistoide è stato riscontrato con frequenza non comune (≥1/1.000,

Lumigan in Gravidanza

Non sono disponibili dati adeguati sull'uso del bimatoprost in donne in gravidanza. Studi sugli animali
hanno evidenziato una tossicità riproduttiva a dosi elevate tossiche per la madre. LUMIGAN non deve essere utilizzato in gravidanza se non in casi di assoluta necessità. Non è noto se bimatoprost venga escreto nel latte umano. Studi su animali hanno dimostrato che
bimatoprost viene escreto nel latte materno. Si deve decidere se interrompere l’allattamento o
interrompere la terapia con LUMIGAN tenendo in considerazione il beneficio dell’allattamento per il
bambino e il beneficio della terapia per la donna.


cosa è Isofenal

Isofenal Farmaco

Trattamento sintomatico degli episodi dolorosi acuti in atto in corso di affezioni infiammatorie dell'apparato muscolo-...