Lioresal Bugiardino

Il farmaco Lioresal è un farmaco di classe A, Il principio attivo del Lioresal è Baclofene  il prezzo rilevato per la vendita di questo farmaco è di circa 13,61€ a confezione.

Adulti
Ipertonia spastica della muscolatura striata in corso di sclerosi a placche.
Ipertonia muscolare spastica nelle malattie del midollo spinale ad eziologia
infettiva, degenerativa, traumatica, neoplastica o ignota: per esempio,
paralisi spinale spastica, sclerosi laterale amiotrofica, siringomielia, mielite
trasversa, paraplegia o paraparesi traumatica, stati di compressione del
midollo.
Ipertonia muscolare spastica di origine cerebrale, specialmente in caso di
encefalopatia infantile come pure a seguito di vasculopatia cerebrale o in
corso di affezioni cerebrali di natura neoplastica o degenerativa.
Popolazione pediatrica (0-18 anni)
Lioresal è indicato per il trattamento sintomatico della spasticità di origine
cerebrale in pazienti da 0 a < 18 anni di età, specialmente nei casi dovuti a
paralisi cerebrale infantile così come a seguito di accidenti cerebrovascolari
o se in presenza di patologia cerebrale neoplastica o degenerativa Lioresal è anche indicato per il trattamento sintomatico di spasmi muscolari
che si verificano in malattie del midollo spinale di origine infettiva,
degenerativa, traumatica, neoplastica o non nota come sclerosi multipla, paralisi spinale spastica, sclerosi laterale amiotrofica, siringomielia, mielite transversa, paraplegia traumatica o paraparesi e compressione del midollo spinale.


Lioresal Controindicazioni

Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti,



Confezioni
Lioresal 1 fiala 0,05 mg 1 ml soluzione intratecale
Lioresal 1 fiala 10 mg 5 ml soluzione intratecale
Lioresal 1 flaconcino 10 mg 20 ml soluzione intratecale
Lioresal 50 compresse 25 mg
Lioresal 50 cpr 10 mg

Farmaci Equivalenti
Baclofene 0,05mg 1ml 1 Unita' Uso Intratecale
Baclofene 10mg 20ml 1 Unita' Uso Intratecale
Baclofene 10mg 5ml 1 Unita' Uso Intratecale
Baclofene 25mg 50 Unita' Uso Orale

Ditta Produttrice
Novartis Farma Spa

Lioresal Somministrazione

Compresse per uso orale.

Lioresal Dosaggi

Di regola il trattamento deve essere iniziato con una dose di 5 mg
somministrata 3 volte al giorno. Si deve procedere con cautela con la
titolazione della dose, che deve essere incrementata, ogni 3 giorni, di 15 mg
al giorno, suddivisi in 3 somministrazioni giornaliere, fino a raggiungere la
posologia totale giornaliera ottimale. In alcuni pazienti particolarmente
sensibili ai farmaci può essere consigliabile iniziare con una dose giornalierapiù bassa (5 o 10 mg) e raggiungere tale dose più gradualmente. Il dosaggio ottimale è generalmente compreso tra 30 e 80
mg al giorno. Dosi giornaliere da 100 a 120 mg possono essere
somministrate a pazienti ospedalizzati accuratamente sorvegliati.
Popolazione pediatrica (0-18 anni)
Di solito, il trattamento deve essere iniziato con un dosaggio molto basso
(corrispondente approssimativamente a 0,3 mg/Kg al giorno), frazionato in
2-4 dosi (preferibilmente in 4 dosi).
Il dosaggio deve essere incrementato con cautela, ad intervalli di circa 1
settimana, fino a che esso risulti sufficiente alle necessità individuali del
bambino.
La dose giornaliera abituale per la terapia di mantenimento è compresa tra
0,75 e 2 mg/Kg di peso corporeo. La dose totale giornaliera non deve
superare un massimo di 40 mg/die in bambini di età inferiore agli 8 anni. In
bambini di età superiore a 8 anni può essere somministrata una dose
massima giornaliera di 60 mg/die.

Lioresal Effetti

Depressione respiratoria, affaticamento, stato
confusionale, capogiri, cefalea, insonnia, euforia,
depressione, debolezza muscolare, atassia, tremore,
allucinazioni, incubi, mialgia, nistagmo, secchezza
delle fauci, sedazione, sonnolenza.

Lioresal in Gravidanza

Lioresal somministrato per via orale ha mostrato di aumentare
l’incidenza di onfalocele (ernia ombelicale) nei feti di ratti trattati
con dosi superiori di circa 8,3 volte la dose massima orale (in
mg/kg) raccomandata per l’uso nell’uomo. Questo effetto non è
stato osservato nel topo e nel coniglio.
Non esistono studi adeguati e controllati in donne gravide. Il baclofene
attraversa la barriera placentare e deve essere utilizzato durante la
gravidanza solo se il beneficio atteso è superiore al rischio potenziale per il
feto.
E’ stato segnalato un caso di sospetta reazione da interruzione (convulsioni
generalizzate) in un neonato di una settimana la cui madre aveva assunto
baclofene durante la gravidanza. Le convulsioni, che erano refrattarie a
diversi anticonvulsivanti, sono cessate entro 30 minuti dalla
somministrazione di baclofene al neonato.


cosa è Daunoblastina

Daunoblastina Farmaco

Trattamento della leucemia acuta mieloblastica: Daunoblastina da sola o in associazione con altri farmaci antiblastici è...