Glitisol Bugiardino

Il farmaco Glitisol è un farmaco di classe C, Il principio attivo del Glitisol è Tiamfenicolo  il prezzo rilevato per la vendita di questo farmaco è di circa 4€ a confezione.

GLITISOL 500 mg è indicato nel trattamento di tifo, paratifi, brucellosi, pertosse, infezioni dell'apparato respiratorio (bronchiti, bronchiectasie, ascessi polmonari, ecc.), otoiatriche (rinosinusiti, faringiti,
laringiti), genitourinarie e, in genere, infezioni da germi tiamfenicolo-sensibili.


Glitisol Controindicazioni

GLITISOL 500 mg è controindicato in caso di ipersensibilità al tiamfenicolo glicinato cloridrato o ad uno qualsiasi degli eccipenti.
Anuria.
Depressione midollare preesistente.
Pazienti con carenza di glucosio-6-fosfato deidrogenasi



Confezioni
Glitisol 1 flacone IM EV aerosol 500 mg + 2 fiale solv 5 ml

Farmaci Equivalenti
Nessun Farmaco equivalente trovato.


Ditta Produttrice
Zambon Italia Srl

Glitisol Somministrazione

GLITISOL 500 mg liofilizzato e solvente per soluzione iniettabile, per instillazione
endotracheobronchiale, per nebulizzatore.

Principio attivo: il flacone di liofilizzato contiene tiamfenicolo glicinato
cloridrato 631 mg, pari a tiamfenicolo 500 mg.
Eccipienti: la fiala solvente contiene sodio cloruro, acqua per preparazioni
iniettabili.

Glitisol Dosaggi

Le dosi medie consigliate di GLITISOL sono:
Uso sistemico:
Adulti: 1-1,5 g al giorno (2-3 flaconcini)
Bambini: 25-50 mg/kg al giorno
La dose giornaliera deve essere frazionata in 3-4 somministrazioni (ogni 6-8 ore)
allo scopo di mantenere in circolo sufficienti concentrazioni antibatteriche del
chemioterapico.
Per le iniezioni intramuscolari si usa la soluzione al 10%, per le iniezioni
endovenose è consigliabile l'impiego della soluzione al 5%.
La soluzione rimanente a seguito di una somministrazione parziale non
deve essere riutilizzata.
Uso topico:
- Per aerosol
Adulti: 2 ml al 10% 1-2 volte al giorno
Bambini: 1-2 ml al 5% o al 10%, 1-2 volte al giorno a giudizio del medico.
- Per instillazioni
Per bronco instillazioni o per introduzioni endo-cavitarie si usa in genere ½-1
flaconcino diluito al 5% o al 10%.
Per la modalità di conservazione della soluzione ricostituita vedere il paragrafo
“scadenza e conservazione”.

Glitisol Effetti

Come tutti i medicinali GLITISOL può causare effetti indesiderati sebbene non tutte
le persone li manifestino.
Possibili effetti indesiderati in seguito all'uso di GLITISOL sono:

Disturbi del sistema immunitario:
Reazione anafilattica, reazioni di tipo
Herxheimer (in corso di trattamento della febbre tifoide).

Patologie del sistema emolinfopoietico:
Anemia,
trombocitopenia,
leucopenia.

Patologie del sistema nervoso:
Neurite ottica, neuropatia periferica (dopo somministrazione prolungata).

Glitisol in Gravidanza

I dati relativi all’uso di Tiamfenicolo in donne in gravidanza sono in numero
limitato.
Durante la gravidanza e il travaglio si deve tenere in considerazione che
l'antibiotico supera la barriera placentare e che la sintesi delle proteine
mitocondriali nel fegato del feto è inibita dalle concentrazioni di farmaco
normalmente raggiunte.
Gli studi sugli animali non indicano effetti dannosi diretti o indiretti per quanto
riguarda la tossicità riproduttiva.
In misura precauzionale è preferibile evitare l’uso di GLITISOL durante la
gravidanza.


cosa è Bramitob

Bramitob Farmaco

Terapia prolungata dell’infezione polmonare cronica da Pseudomonas aeruginosa in pazienti con fibrosi cistica, di età n...