Gamibetal Complex Bugiardino

Il farmaco Gamibetal Complex è un farmaco di classe C, Il principio attivo del Gamibetal Complex è Buxamina/Fenobarbital/Fenitoina  il prezzo rilevato per la vendita di questo farmaco è di circa 11,48€ a confezione.

Epilessia centroencefalica (grande male, piccolo male, epilessia jacksoniana), epilessia temporale,
epilessia post-traumatica, manifestazioni convulsive dei bambini.


Gamibetal Complex Controindicazioni

GAMIBETAL COMPLEX è controindicato in caso di ipersensibilità ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli eccipienti. Inoltre: porfiria, insufficienza
epatica e renale, insufficienza respiratoria.



Confezioni
Gamibetal Complex 30 cpr 250 mg + 50 mg + 50 mg

Farmaci Equivalenti
Nessun Farmaco equivalente trovato.


Ditta Produttrice
Sit Laboratorio Farmac. Srl

Gamibetal Complex Somministrazione

GAMIBETAL COMPLEX compresse per uso orale.

GAMIBETAL COMPLEX compresse
Buxamina (Acido-gamma-ammino-beta-idrossibutirrico)
Fenobarbitale
Fenitoina sodica


1 compressa contiene: PRINCIPI ATTIVI: Buxamina (Acido gamma-ammino-beta-idrossibutirrico)
250,00 mg; Fenobarbitale 50,00 mg; Fenitoina sodica 50,00 mg. ECCIPIENTI: amido di mais;
gelatina; gesilite; magnesio stearato; talco

Gamibetal Complex Dosaggi

Il GAMIBETAL COMPLEX a causa del basso contenuto di barbiturico e difenilidantoina è ottimamente tollerato anche ad alte posologie. In genere si consiglia:
• fino ai 5 anni di età da mezza a 1 compressa pro die
• dai 5 ai 10 anni di età da 1 a 2 compresse pro die
• dai 10 anni in avanti 2 – 4 compresse pro die.
Nel trattamento di pazienti anziani la posologia deve essere attentamente stabilita dal medico che dovrà valutare una eventuale riduzione dei dosaggi sopraindicati.

Gamibetal Complex Effetti

Come tutti i medicinali GAMIBETAL COMPLEX può causare effetti indesiderati sebbene non tutte
le persone li manifestino. Le reazioni secondarie da fenitoina e fenobarbitale, ai dosaggi consigliati,
sono relativamente rare:
• Cutanee: sono stati riportati casi rari di eritema multiforme. Eruzioni cutanee
potenzialmente letali (sindrome di Stevens-Johnson, necrolisi epidermica tossica) sono state
segnalate. Frequenza: molto rara.
• Epato-biliari: sono stati riportati casi rari di epatite ed epatite tossica.
• Ematologiche: rari casi di leucopenia, agranulocitosi, trombocitopenia e porpora.
• Sistema nervoso centrale: in alcuni soggetti possono manifestarsi raramente: eccitazione,
agitazione e delirio. Nei pazienti pediatrici possono verificarsi manifestazioni di iperattività.
Alcuni effetti indesiderati (come vertigini, nistagmo, atassia, disturbi della parola, confusione
mentale, contrazioni muscolari e cefalea) regrediscono spontaneamente riducendo la dose.
Altri fenomeni gastrointestinali come nausea, vomito, bruciori di stomaco, stitichezza possono essere evitati, somministrando il medicinale a stomaco pieno. Raramente possono manifestarsi eruzioni cutanee morbilliformi e scarlattiniformi e, ancora più di rado, di tipo bolloso, esfoliativo o purpureo. Data la possibilità di manifestazioni ematologiche (trombocitopenia, leucopenia,
pancitopenia) si consigliano opportuni esami del sangue. L’occasionale comparsa di macrocitosi o anemia megaloblastica può essere prevenuta con somministrazione di acido folico. In soggetti particolari, trattamenti prolungati con fenitoina possono determinare tumefazione gengivale: questo
fenomeno può essere evitato o ridotto al minimo con una accurata e ripetuta pulizia della bocca e
dei denti, associata a delicati massaggi e ad alimentazione equilibrata con sufficiente apporto
calorico e vitaminico. I fenomeni secondari da barbiturici sono di solito di lieve entità e consistono
in leggera sonnolenza, vertigine e, raramente, in eruzioni cutanee. A dosi elevate i barbiturici
possono produrre sonnolenza e disturbi della deambulazione.

Gamibetal Complex in Gravidanza

Chiedere consiglio al medico o al farmacista prima di prendere qualsiasi medicinale. Alle pazienti che potrebbero iniziare una gravidanza o che siano in età fertile deve essere fornita una consulenza specifica riguardo l'utilizzo di GAMIBETAL COMPLEX.
La necessità del trattamento antiepilettico deve essere rivalutata quando la paziente pianifica una gravidanza.
Nelle donne in stato di gravidanza e nella primissima infanzia il medicinale va somministrato nei casi di effettiva necessità, sotto il diretto controllo del medico.
Il rischio di difetti congeniti è aumentato di un fattore da 2 a 3 volte nella prole di madri trattate con antiepilettico, quelli più frequentemente riportati sono labbro leporino, malformazioni cardiovascolari e difetti del tubo neurale.


cosa è Baypress

Baypress Farmaco

Indicato per il tratamento dell'Ipertensione arteriosa....